Tariffe per commissione sismica e autorizzazione sismica ex LR 33/2015


Dati per versamento Diritti di Segreteria - Autorizzazioni sismiche

In riferimento al Verbale di deliberazione di Giunta Comunale n. 26 del 15/06/2016 di seguito si riportano le modalità di versamento dell'importo di diritti di segreteria per l'esame delle pratiche strutturali da parte della commissione tecnica competente.

 BONIFICO BANCARIO 

a favore della Comunità Montana di Valle Sabbia 

BANCA 

Cooperativa Valsabbina Via Molino n. 4 - Vestone 

IBAN 

IT90R0511655390000000027700 

CAUSALE 

parere tecnico autorizzazione sismica 

 Ai fini del rilascio è previsto il seguente procedimento:
1. inoltro istanza esclusivamente online mediante PROMETEO o in alternativa piattaforma regionale MUTA con allegata la ricevuta di versamento dei diritti di segreteria a favore di Comunità Montana di Valle Sabbia per gli importi sotto riportati.
2. il Comune, esaminata la completezza documentale, trasferisce velocemente all'aggregazione di protezione civile (presso la Comunità Montana di Valle Sabbia) tutta la documentazione con richiesta di esame da parte della commissione sismica;
4. La commissione con idonea frequenza esaminerà i progetti strutturali rimettendo al comune il parere di competenza;
5. Sulla scorta del parere si provvederà, da parte del comune, all'emissione del provvedimento definitivo (rilascio autorizzazione e/o avviso di diniego)
DI SEGUITO L'IMPORTO DEI DIRITTI DI SEGRETERIA DA VERSARE, A SECONDA DEI CASI, PER L'OTTENIMENTO DEL PARERE DELLA COMMISSIONE SISMICA PROPEDEUTICA AL RILASCIO DELLA AUTORIZZAZIONE SISMICA. 

  • € 500,00 per costruzioni in cemento armato e cemento armato precompresso, gettate in opera o prefabbricate, costruzioni in acciaio e costruzioni miste acciaio-calcestruzzo, così come definite ai paragrafi 4.1, 4.2 e 4.3 delle N.T.C.2008, aventi volumetrie edilizie superiori a 5.000 mc;
  • € 400 per costruzioni in cemento armato e cemento armato precompresso, gettate in opera o prefabbricate, costruzioni in acciaio, e costruzioni miste acciaio-calcestruzzo, così come definite ai paragrafi 4.1, 4.2 e 4.3 delle N.T.C.2008, aventi volumetrie edilizie da 2.501 fino a 5.000 mc;
  • € 250 per costruzioni in cemento armato e cemento armato precompresso, gettate in opera o prefabbricate, costruzioni in acciaio, e costruzioni miste acciaio-calcestruzzo, così come definite ai paragrafi 4.1, 4.2 e 4.3 delle N.T.C.2008, aventi volumetrie edilizie da 1.001 mc fino a 2.500 mc;
  • € 200 per costruzioni in cemento armato e cemento armato precompresso, gettate in opera o prefabbricate, costruzioni in acciaio, e costruzioni miste acciaio-calcestruzzo, così come definite ai paragrafi 4.1, 4.2 e 4.3 delle N.T.C.2008, aventi volumetrie edilizie fino a 1.000 mc;
  • € 150 per costruzioni in muratura, così come definite al paragrafo 4.5 delle N.T.C.2008;
  • € 200 per interventi sul  patrimonio edilizio esistente (di  manutenzione straordinaria, di ristrutturazione edilizia per ampliamenti e sopraelevazioni);
  • € 150 per altre tipologie di costruzioni, ossia tutte le altre costruzioni non ascrivibili ai punti precedenti (muri di sostegno, opere e costruzioni con particolari caratteristiche strutturali ed esecutive, costruzioni in legno così come definite al paragrafo 4.4 delle N.T.C.2008).

Condividi | |  print